Invictus

See video

Siamo nel 1994, in Sudafrica è appena finito l’apartheid, che ha visto anni di segregazione razziale per i neri e di carcere per il loro leader, Nelson Mandela. Madiba, così lo chiama il suo popolo, deve iniziare a rimettere in ordine i pezzi del puzzle della sua nazione, persi durante gli anni dell’apartheid, e inizierà a farlo da un campo insolito, quello di rugby.

Il titolo Invictus, invincibile, è ispirato all’omonima poesia di W.E. Henley, molto cara a Mandela che si conclude con questi versi: «Non importa quanto stretto sia il percorso,/quanto piena di castighi sia la vita,/io sono il padrone del mio destino;/io sono il capitano della mia anima».